Deglutizione sincope: La perdita temporanea di coscienza dopo la deglutizione. La sincope è la perdita temporanea di coscienza o, in parole povere, svenimento. Le situazioni che scatenano questa reazione sono diverse e includono prelievo di sangue, sforzo durante la minzione (sincope della minzione) o defecazione, tosse o deglutizione. La reazione può anche essere dovuta allo stress emotivo della paura o del dolore.

In queste condizioni, le persone spesso diventano pallide e si sentono nauseate, sudate e deboli appena prima di perdere conoscenza.

La sincope situazionale è causata da un riflesso del sistema nervoso involontario chiamato reazione vasovagale. La reazione vasovagale porta il cuore a rallentare (bradicardia) e, allo stesso tempo, porta i nervi ai vasi sanguigni delle gambe per consentire a quei vasi di dilatarsi (allargarsi). Il risultato è che il cuore emette meno sangue, la pressione sanguigna scende e il sangue che circola tende ad andare nelle gambe piuttosto che alla testa. Il cervello viene quindi privato di ossigeno e si verifica l’episodio di svenimento.

La reazione vasovagale è anche chiamata attacco vasovagale. E la sincope situazionale è anche chiamata sincope vasovagale, sincope vasodepressiva e sindrome di Gower dopo Sir William Richard Gower (1845-1915), un famoso neurologo inglese il cui nome è anche associato a un segno, una soluzione, un’altra sindrome e un tratto nel sistema nervoso centrale.

CONTINUA A SCORRERE O CLICCA QUI PER SLIDESHOW CORRELATI

DOMANDA

Che cosa causa la carie? Vedi Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.