Introduzione: relazione su prognostiche e terapeutiche fattori che influenzano la risposta di SVCO e i relativi risultati di sopravvivenza in avanzato non a piccole cellule cancro ai polmoni.

Materiale e metodi: Da novembre 2008 a dicembre 2011, 18 pazienti NSCLC con diagnosi consecutiva con SVCO sono stati inclusi in questo studio. Sono stati analizzati i fattori correlati al paziente, al tumore e al trattamento. Sopravvivenza globale mediana (OS), diagrammi di sopravvivenza di Kaplan-Meier, T-test, modelli di rischi proporzionali di Cox sono stati generati da covariate multiple (MVA) e analizzati sul software SPSS (versione 19.0; SPSS, Inc., Chicago, IL).

Risultati: Tredici pazienti (72%) avevano presentato SVCO prima della diagnosi patologica di malignità polmonare sottostante, mentre 5 (28%) sono passati a SVCO dopo aver iniziato il trattamento con chemioterapia. Dodici (68%) pazienti hanno raggiunto un sollievo soggettivo dall’ostruzione al completamento della radioterapia palliativa. Gli oncologi del trattamento preferivano 4 Gy per frazione in 11 (62%), mentre la dose mediana biologicamente equivalente erogata era di 28 Gy. Sei (33%) pazienti hanno ricevuto chemioterapia durante il corso del trattamento. La OS mediana dell’intera coorte è stata di 3±1,85 mth e il tasso di sopravvivenza a 1 anno del 7%. L’analisi univariata ha confermato che i pazienti con SVCO con un buon punteggio di prestazione (p=0,02) e una risposta parziale alla chemioterapia (p= 0,001) hanno OS superiore. Tuttavia, la modellazione di regressione di Cox per MVA ha dimostrato solo buone prestazioni I pazienti SVCO (p = 0,05) hanno un sistema operativo migliore.

Conclusione: La RT allevia efficacemente la SVCO, ma la scarsa sopravvivenza complessiva associata al nostro scenario clinico deve essere migliorata con l’approccio multimodale. La chemioterapia adiuvante deve essere presa in considerazione dopo la radioterapia iniziale in pazienti con buone prestazioni.

Parole chiave: ostruzione della vena cava superiore (SVCO), radioterapia, chemioterapia, carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), LETTO (dose biologicamente equivalente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.