Più di 9 persone su 10 saranno curate utilizzando gli attuali trattamenti per l’infezione da virus dell’epatite C cronica. È emozionante sentirsi dire che l’epatite C non è più rilevabile nel sangue. Tuttavia, per quanto desideriamo queste parole, a volte ci vuole molto tempo per credere che l’epatite C sia sparita per sempre.

Il termine medico per un esito positivo del trattamento dell’epatite C è risposta virale sostenuta (SVR). HCV non rilevabile per 24 o più settimane dopo la fine del trattamento è un SVR24. Recentemente, molti studi usano il termine SVR12, il che significa che l’epatite C non è rilevabile per dodici o più settimane dopo la fine del trattamento. Per quelli di noi ha avuto un momento difficile credere che essere viral-free per 24 settimane significava siamo stati curati, poi 12 settimane sentito incredibile. Possiamo fidarci di questo?

Per la maggior parte di noi, sì. Nel gennaio 2015 Epatologia, Eric Yoshida e colleghi hanno riferito che non c’era molta differenza tra un SVR12 e SVR24 tra i pazienti con epatite C che sono stati trattati con regimi utilizzando sofosbuvir. Non importava se l’interferone facesse parte del regime. Analizzando i dati degli studi utilizzando sofosbuvir, i ricercatori hanno esaminato i tassi di risposta per i genotipi da 1 a 6. Ci sono stati un totale di 327 genotipi 1, 4, 5, 6 (per lo più di genotipo 1); 294 genotipo 2s; e 250 genotipo 3s.

Risultati

Prima di presentare i risultati, ci sono un paio di termini che sono importanti per capire:

  • la Ricaduta è stata definita come la presenza di un negativo epatite C carica virale (HCV-RNA) alla fine del trattamento e, successivamente, avendo rilevabili di HCV-RNA sopra il LLOQ.
  • In questo caso, LLOQ è il limite inferiore di quantificazione, che è la quantità più bassa di virus che può essere contata con precisione.

SVR24 è stato raggiunto in 777 pazienti su 779 (99,7%) con SVR12. Ciò significa che tutti tranne due persone che hanno raggiunto un SVR12 avevano un SVR24. Ecco il kicker: i due pazienti che non hanno raggiunto un SVR 24 avevano entrambi il genotipo 3 (entrambi non cirrotici, con esperienza di trattamento). Pertanto, se hai scartato i dati per i pazienti di genotipo 3 e contato tutti gli altri, il 100% di coloro che avevano un SVR12 aveva un SVR24. Usando il sequenziamento virale, questi casi erano recidive e non reinfezione.

Che dire di SVR4? Non è quasi affidabile come SVR12. Maggior recidiva alla settimana 4 post-trattamento (66 pazienti =77.6%); 17 (20.0%) ha avuto una ricaduta tra le settimane 4 e 12.

Follow-up del trattamento dell’epatite C nel mondo reale

Le raccomandazioni dell’American Association for the Study of Epat Diseases (AASLD) e Infectious Diseases Society of America (IDSA) sono: “Si ritiene che i pazienti con HCV RNA non rilevabile nel siero, se valutati con un saggio sensibile della reazione a catena della polimerasi (PCR), 12 o più settimane dopo il completamento del trattamento, abbiano raggiunto un SVR.”Quindi, abbiamo appena ricevuto una carica virale a 12 settimane dopo il trattamento e ci fermiamo qui?

Che è tra voi e il vostro medico. Un argomento a favore di un post-trattamento 24 settimana carica virale è che gli studi clinici utilizzano test di carica virale estremamente sensibili, e il vostro laboratorio potrebbe utilizzare uno meno sensibile. Tuttavia, non disperate. Le cariche virali dei pazienti che hanno avuto una ricaduta dopo la settimana 12 post-trattamento hanno sostanzialmente superato il limite inferiore di rilevazione di qualsiasi test di carica virale disponibile.

Si consiglia una carica virale post-trattamento di 24 settimane per valore psicologico. Ci vuole convincere a credere che siamo veramente guariti. Avrei sicuramente un test di carica virale fatto alla settimana post-trattamento 24 se fossi genotipo 3. Come per tutti gli altri, tutto si riduce a una questione di fiducia. Credi davvero di essere guarito? Lo spero, perché vivere con la paura che l’epatite C possa tornare è solo marginalmente meglio che avere effettivamente il virus. La libertà dalla paura e dall’epatite C è un modo molto più bello di vivere.

    Per saperne di più:

  • # Cure
  • # epatite C
  • # trattamento dell’epatite C
  • # SVR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.