Mentre i pericoli dei bambini che ingeriscono accidentalmente batterie e detersivi per bucato sono ben noti, i medici lanciano l’allarme sui rischi di un altro oggetto comune per la casa: piccoli magneti ad alta potenza. I funzionari federali di sicurezza hanno cercato di vietarli diversi anni fa, ma ora sono tornati sul mercato e sollevando preoccupazioni per ulteriori lesioni.

Stephanie Harwell ha vissuto questa paura in prima persona quando suo figlio Dominic di 9 anni ha accidentalmente ingerito due magneti ad alta potenza.

dominic-and-stephanie-picture-1.jpg
Dominic e sua madre Stephanie Harwell

I suoi amici li hanno portati a scuola come un giocattolo. “Stavo solo scherzando e li ho messi in bocca per far sembrare che avessi un piercing al labbro”, ha detto a CBS News. “Poi si sono attaccati molto velocemente e mi sono caduti in gola.”

Disse all’infermiera della scuola che poi telefonò a sua madre.

Un’infermiera registrata nel reparto di emergenza pediatrica presso il Johns Hopkins Children’s Center, Harwell era preoccupata e fece alcune telefonate da sola.

“Sapevo dei rischi di inghiottire le batterie, ma non ricordavo se avevo sentito avvertimenti sui magneti”, ha detto. “Mi è stato detto che un magnete non era così male, ma se ne avesse ingoiato due avrei dovuto portarlo subito.”

Due magneti potrebbero bloccarsi e pizzicare gli organi interni, causando potenzialmente gravi problemi.

Alla fine, Dominic è stato fortunato. Dopo alcuni test che hanno determinato che non era in pericolo imminente, ha passato entrambi i magneti senza complicazioni.

harwell-xray-2-cropped.jpg
Dominic Harwell ha ingoiato due magneti mostrati in questa radiografia. Johns Hopkins Medical Center

I pericoli di deglutizione magneti

Per altre famiglie, i risultati sono stati peggiori. Mentre deglutire un set di magneti può essere pericoloso, gli esperti di sicurezza sono particolarmente preoccupati per i magneti di terre rare ad alta potenza.

Questi magneti hanno iniziato ad essere prodotti negli 1980, ma hanno iniziato a spuntare sia nei giocattoli per bambini che, più comunemente, come giocattoli da tavolo per adulti pensati per allontanare la noia, nei primi 2000. Sono venduti con nomi come Buckyballs, magneti Zen e Neoballs e sono da 5 a 10 volte più forti dei tradizionali magneti da frigorifero.

Le preoccupazioni su tali magneti sono state portate alla luce per la prima volta dalla US Consumer Product Safety Commission (CPSC) nel 2012.

L’agenzia ha citato il caso di una bambina di 3 anni in Oregon che ha inghiottito 37 Buckyballs. All’inizio, i suoi genitori pensavano che avesse l’influenza dello stomaco, ma una radiografia ha rivelato una catena circolare di magneti nello stomaco. Alla fine, le sfere magnetiche spezzarono gli intestini della ragazza insieme, strapparono tre buchi nell’intestino inferiore e un buco nello stomaco.

In un altro caso, un bambino di 6 anni ha ingerito 19 magneti, causando ulcerazioni nello stomaco e lasciando due piccoli fori nell’intestino.

CPSC incolpa anche i magneti ad alta potenza per la morte di una bambina di 19 mesi e stima che ci siano state circa 2.900 lesioni trattate in pronto soccorso correlate ai magneti tra il 2009 e il 2013.

Il pericolo reale viene quando più di uno di questi magneti vengono ingeriti, o un magnete e qualsiasi altro pezzo di metallo.

“Possono passare attraverso l’esofago nello stomaco e nel tratto gastrointestinale”, ha spiegato la dottoressa Amyna Husain, un medico di medicina d’urgenza pediatrica presso il Johns Hopkins Children’s Center. “Se hai due magneti in diverse parti del tessuto e si attraggono a vicenda, il tessuto tra i due può essere pizzicato e si perde la circolazione sanguigna.”

Ciò può causare una lacrima nelle viscere che potrebbe portare i batteri a fuoriuscire nell’addome e causare gravi infezioni. Nei casi più gravi, i pazienti possono avere bisogno di avere parti del loro intestino rimosso chirurgicamente.

CPSC ha emesso un divieto di set di magneti ad alta potenza in 2014, ma è stato annullato in tribunale due anni dopo.

“Siamo preoccupati di vedere più di questi casi ora che sono tornati sul mercato”, ha detto Husain.

Consigli per i genitori

“Come pediatri vogliamo sempre tenere i bambini più piccoli al sicuro dal mettere qualcosa in bocca. Se c’è qualcuno di questi magneti che sai sono in casa, essere consapevoli tenerli fuori dalla portata, o nemmeno in casa se non hanno bisogno di essere,” Husain ha detto.

Consiglia ai genitori di essere a conoscenza di eventuali magneti che potrebbero essere contenuti nei giocattoli dei loro bambini. “Se questi si rompono, i magneti possono essere inghiottiti dai bambini, quindi sii consapevole di questo rischio”, ha detto. “Per quelli che non sono incapsulati dai giocattoli, tenerli fuori dalla portata o nemmeno in casa se non ne hai bisogno.”

Raccomanda anche di parlare con pre-adolescenti e adolescenti dei rischi. “Di tutti i rischi di cui vogliamo parlare con i nostri figli, è una cosa così semplice renderli consapevoli che queste cose potrebbero causare gravi lesioni e tenerli non solo lontani dalla loro bocca ma da qualsiasi altra apertura del corpo. E se vengono accidentalmente ingeriti, dovrebbero prenderlo sul serio e far sapere subito a qualcuno in modo che possano essere portati al pronto soccorso per essere valutati immediatamente.”

Harwell dice che spera che altri genitori si rendano conto del rischio che questi magneti rappresentano. Anche suo figlio Dominic spera di diffondere la parola.

“Quando sono tornato a scuola, ho detto ai miei amici di non riportarli a scuola o metterli in bocca”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.