Gli adolescenti stanno abbandonando i media tradizionali

Le generazioni più giovani stanno abbandonando i media tradizionali a un ritmo allarmante. La televisione era una volta un mezzo estremamente popolare per i consumatori e gli inserzionisti, ma gli abbonamenti via cavo stanno rapidamente diventando un ricordo del passato. Un recente sondaggio ha riferito che solo il 36% dei consumatori di età compresa tra 13-24 pagato per la TV tradizionale come via cavo o via satellite.

Inoltre, la televisione sta diventando un canale meno efficace per la pubblicità. Solo il 18% di Gen Z e il 25% di Millennials trovano che gli annunci TV sono molto influenti nelle loro decisioni di acquisto.

Al posto della TV tradizionale, gli adolescenti si rivolgono ai social media in massa. Più di uno su tre Gen Zers e Millennials ottenere notizie da siti di social media, piuttosto che mezzi più tradizionali come trasmissioni televisive e giornali.

 mediakix tempo speso sui social media in una vita

Related Post: Quanto tempo spendiamo sui social media?

Raggiungere gli adolescenti online

Mentre gli adolescenti lasciano la TV e altre forme di media tradizionali, usano i social media a livelli straordinari. Quasi la metà della Gen Z trascorre dieci ore al giorno o più su Internet – e non solo per l’intrattenimento. 85% Di Gen Z utilizza i social media per conoscere nuovi prodotti.

Tuttavia, il fatto che gli adolescenti trascorrano una quantità enorme di tempo online e sui social media non significa necessariamente che siano facili da raggiungere per i marchi. Gli adolescenti sono particolarmente contrari agli annunci su Internet. Si stima che il 36% e il 42% dei Gen Zer abbiano atteggiamenti negativi nei confronti degli annunci pre-roll e dei pop-up non skippabili, rispettivamente, e circa il 31% degli adolescenti ha un software di blocco degli annunci sui propri computer.

Uno dei metodi di maggior successo per raggiungere gli adolescenti su Internet oggi è attraverso influencer marketing. Gli influencer offrono un potente veicolo per integrare la pubblicità nelle esperienze online degli adolescenti. Infondendo contenuti pubblicitari nei contenuti sociali che gli adolescenti scelgono di seguire, influencer marketing offre un’alternativa meno intrusiva agli annunci che molti adolescenti scelgono di bloccare.

under armour influencer marketing to teens

Related Post: 10 dei migliori esempi di Influencer Marketing di tutti i tempi

Gli influencer formano potenti connessioni con gli adolescenti

Gli influencer sono star dei social media che formano potenti connessioni con il pubblico in generale e gli adolescenti in particolare. Il 70% degli abbonati adolescenti di YouTube afferma di riferirsi agli YouTuber più che alle celebrità tradizionali. Inoltre, 40% dice che il loro YouTuber preferito li capisce meglio dei loro amici della vita reale – una statistica allarmante ma avvincente.

Con la creazione di contenuti relatable, YouTubers guadagnare il rispetto e la fiducia dei loro seguaci. Di conseguenza, i Gen Zer hanno 1,3 volte più probabilità di acquistare un prodotto consigliato da un influencer rispetto a una celebrità tradizionale di TV o film. Inoltre, 27% di Gen Z e Millennials trova che una raccomandazione online da un amico, un familiare o un influencer dei social media li aiuterà in una decisione di acquisto, illustrando l’immenso potere che detiene una raccomandazione da un volto familiare.

L’importanza del marketing per gli adolescenti

I marchi di tutto il mondo stanno riconoscendo l’importanza della pubblicità per gli adolescenti. Entro il 2020, Gen Z costituirà il 40% dei consumatori negli Stati Uniti. Non sono ancora adulti, ma stanno diventando una parte sempre più grande della base di consumatori del mondo. A livello globale, si prevede che la popolazione Gen Z raggiungerà 2,56 miliardi entro il 2020. L’impatto collettivo degli adolescenti come consumatori sta crescendo e, con un marketing efficace, i marchi possono capitalizzare su questa crescita.

Un fattore importante che contribuisce alla capacità di un marchio di capitalizzare sui consumatori adolescenti è il fatto che molti adolescenti non hanno ancora sviluppato la fedeltà alla marca. In generale, i bambini inizieranno a staccarsi dalle preferenze del marchio dei loro genitori all’età di 11 anni e identificheranno i propri marchi preferiti per età 18

Negli Stati Uniti, 92 milioni di Millennials, spendono un totale di billion 600 miliardi. Mentre gli adolescenti hanno attualmente meno potere d ” acquisto rispetto ai loro omologhi millenari più anziani, come si uniscono la forza lavoro, essi possono spendere tanto se non più di Millennials.

È fondamentale che i marchi catturino l’attenzione delle generazioni più giovani e che gli influencer sui social media siano i messaggeri perfetti per connettersi con i consumatori adolescenti. Influencer marketing sta aiutando i marchi a superare le sfide del marketing per gli adolescenti e capitalizzare il loro senso non sviluppato di fedeltà alla marca e aumentare il potere d’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.