Il nuoto è un’attività agonistica e ricreativa che consiste in vari movimenti che spingono il corpo attraverso l’acqua. Il nuoto è considerato dalla maggior parte degli esperti una delle migliori forme di esercizio fisico. Se praticata correttamente l’attività utilizza la maggior parte dei muscoli del corpo ed è un ottimo condizionatore per il sistema cardiovascolare. Gran parte dell’usura del corpo umano che a volte è associata agli sport terrestri, come la corsa, è ridotta nel nuoto a causa della galleggiabilità del corpo in acqua. La terapia di riabilitazione fisica che coinvolge il nuoto non è rara.

Competizione internazionale nel nuoto e nella sua attività sorella, la subacquea è governata dalla Federation Internationale de Natation Amateur (FINA). Il nuoto ha fatto parte delle Olimpiadi sin dal suo inizio moderno nel 1896.

Storia del nuoto
Il nuoto precede la storia registrata. Gli esseri umani senza dubbio scoperto come nuotare per caso; una persona probabilmente cadde in acqua e ha lottato a riva con un colpo di cane-paddle.

Esiste un geroglifico egiziano per il nuoto risalente al 2500 a. C.. Gli antichi greci e Romani fecero del nuoto una parte importante dei loro programmi di addestramento militare. Si ritiene che i concorsi di nuoto siano stati organizzati in Giappone già nel 1 ° secolo a. C.

Ginnastica moderna
Durante il Medioevo in Europa, il nuoto è diminuito in popolarità. La gente sentiva che l’acqua era contaminata e una fonte di malattia. La paura dell’acqua non era universale, tuttavia, e Luigi XI avrebbe nuotato ogni giorno nella Senna.

All’inizio del XIX secolo, il nuoto godette di una rinascita, specialmente in Inghilterra; Lord Byron nuotò nell’Ellesponto (ora nei Dardanelli) per dimostrare che l’eroe mitologico Leandro avrebbe potuto farlo (vedi Eroe e Leandro). Il nuoto competitivo organizzato iniziò in Inghilterra nel 1840. Nel 1844 gli inglesi furono sorpresi quando due indiani d’America dimostrarono l’efficienza di un metodo di nuoto simile al moderno crawl. Gli inglesi nuotavano ancora con la testa sopra l’acqua, un retaggio dei giorni in cui la gente credeva che l’acqua fosse contaminata. Un colpo di overhand fu introdotto in Inghilterra nel 1873 da J. Arthur Trudgen, che aveva visto gli indiani sudamericani usare questo metodo per nuotare abbastanza velocemente. Quando è stato introdotto il flutter kick, è nato il moderno “Australian crawl”, e da allora questo colpo è diventato il più comune e più importante colpo di nuoto.

Colpi principali
Nel nuoto viene utilizzata una varietà di colpi, ognuno dei quali richiede movimenti diversi. Ciascuno varia anche nella domanda fisica posto sul nuotatore e il grado di velocità ed efficienza offerti.

Strisciare. Il crawl non è un colpo ufficiale riconosciuto dalla FINA; negli eventi in cui i concorrenti sono autorizzati a nuotare “freestyle”, la scansione è universalmente utilizzata. La corsa, che viene eseguita petto in giù in acqua, comporta portando un braccio in avanti fuori dall’acqua per quasi piena estensione, mentre l’altro braccio è sotto la superficie facendo un movimento di trazione che spinge il corpo attraverso l’acqua. Il calcio flutter viene utilizzato per aggiungere un po ‘ di spinta in avanti, ma serve principalmente come un movimento stabilizzante. La respirazione si ottiene ruotando la testa da un lato o dall’altro e inalando, quindi girando la testa in modo che il viso sia immerso ed espirando l’aria spesa. La respirazione viene ripetuta a intervalli regolari in accordo con il ritmo dell’ictus.

Dorso. Il dorso è simile al crawl ma viene eseguito sul retro e senza necessità di respirazione del crawl. Un braccio viene portato sopra la testa fuori dall’acqua per prepararsi al colpo successivo, mentre il braccio nell’acqua completa il movimento di trazione in avanti. Il calcio flutter è usato, come nella scansione.

Rana. In questo tratto, i movimenti delle gambe e delle braccia sono simultanei. Le mani vengono portate insieme in avanti da sotto il petto a piena estensione e vengono poi spazzate indietro, in un piano laterale, parallelo al corpo, dopo di che il movimento viene ripetuto. Viene utilizzato un calcio di rana: le gambe sono tirate, con le ginocchia piegate e ogni gamba rivolta verso l’esterno; le gambe vengono quindi respinte parallelamente alla linea del corpo. Sia le braccia che le gambe non devono uscire dal piano laterale. In competizione, i nuotatori possono essere squalificati per aver lasciato che i loro colpi entrassero nel piano verticale.

Farfalla. Questo colpo è simile a, ed è derivato da, la rana. I movimenti del braccio e della gamba sono simultanei, anche se la differenza più evidente è che il recupero del braccio dopo il completamento di ogni colpo viene eseguito sopra, piuttosto che sotto, l’acqua. Questo movimento del braccio, che ricorda il volo di una farfalla, ha dato il nome al tratto. Le gambe sono utilizzate in un calcio simile a un delfino in cui rimangono vicine tra loro e sono alternativamente piegate e raddrizzate al ginocchio in un piano verticale. Il colpo di farfalla è il più fisicamente impegnativo di tutti i colpi principali.

Nuoto Agonistico
Nelle gare di nuoto agonistico i vincitori sono determinati in base ai migliori tempi trascorsi per una particolare distanza. Ci sono quattro categorie di base di eventi olimpici standard. Il primo è freestyle — 100-m (109.3-yd), 200-m (218.6-yd) e 400-m (437.2-yd) sia per gli uomini che per le donne; 800-m (874.4-yd) per le donne; 1,500-m (1,639.5-yd) per gli uomini; e 4 x 100-m e (per gli uomini) 4 x 200-m staffette. Il secondo è dorso-100-me 200-m. Il terzo è rana – 100-me 200-m. Il quarto è farfalla-100-me 200-m. Queste categorie di base sono anche combinati in medley (gare in cui ciascuno dei quattro colpi di base viene utilizzato dal nuotatore o squadra in una certa sequenza): 200-m e 400-m gare individuali e 4 x 100-m staffette.

Buck Dawson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.