“Ha trovato pagine su Internet con ricette e musica che erano specificamente legate al termine Swamp Yankee”, ha detto Barron.

I ricercatori hanno iniziato a studiare il termine negli anni ‘ 60 e hanno trovato diverse spiegazioni plausibili. Quasi di loro considerano il termine per significare essere di bianco, patrimonio anglosassone e associato con le aziende agricole autosufficienti.

Uno dei centri più duraturi intorno a quello che oggi è Thompson, CT, durante la guerra rivoluzionaria. La comunità era stata quasi spogliata di uomini adulti per l’esercito di Washington. Solo donne, bambini e pochi vecchi rimasero in quell’avamposto isolato. La zona era stata instabile fin dalla guerra indiana locale, quando i coloni avevano sconfitto una grande federazione di tribù sotto la guida di un indiano soprannominato re Filippo.

Alla fine dell’estate del 1776, si sparse la voce che circa 50 schiavi di proprietà di Tory Godfrey Malbone si erano uniti ai resti della tribù indiana Nipmuck e stavano arrivando verso la città, bruciando case e massacrando ogni anima sfortunata che trovavano sulla strada. I clienti abituali britannici, anche gli assiani, pensavano, potevano ascoltare la ragione, ma da questo gruppo ci si poteva aspettare solo la macelleria.

Mentre la paura si avvicinava al panico, un pilota di spedizione con messaggi urgenti da Boston galoppava per la città, in troppa fretta di rispondere a qualsiasi domanda ansiosa dei residenti. Nell’atmosfera prevalente, si poteva trarre solo una conclusione: il nemico stava arrivando. Senza armi o uomini per usarli, la maggior parte delle donne decise che la loro unica possibilità di sopravvivenza era nascondersi in una palude vicina.

Come si è scoperto, i predoni nemici erano solo una voce. Non apparvero Tories, e la maggior parte della gente della città trascorse una notte scomoda nella palude, solo per essere derisa il giorno dopo da coloro che non erano scappati. Da lì, a quanto pare, arriva una possibile fonte del termine.

Diverse teorie ipotizzano che gli Swamp Yankees fossero gli indesiderabili e problematici New Englanders che si trasferirono nelle “paludi”del sud-est del New England all’arrivo nel Nuovo Mondo nel 17 ° secolo. Altri ipotizzano che gli originali Swamp Yankees fossero servitori a contratto di epoca coloniale che venivano pagati per il loro servizio con la terra di palude dai contadini a cui erano a contratto. Altri ancora sostengono che” Swamp Yankees ” avesse parenti che combatterono nella Grande battaglia della palude della guerra di re Filippo.

Grayford Hugh, un musicista di fama internazionale che è tornato nel suo nativo Connecticut, ricorda di aver sentito che il termine era usato dagli inglesi quando si riferiva alle truppe meno lucidate del generale Washington.

“Mi è stato detto che gli inglesi li chiamavano così mentre stavano attraversando Danbury, dove mi trovo, ora”, ha detto Hugh.

Anche se lui stesso non è un Swamp Yankee – suo padre è nato in Galles – ha usato il termine in una canzone che ha scritto per un album del 2010. Era la canzone del titolo che gli piaceva così tanto che chiamò la sua nuova etichetta discografica Swamp Yankee Records. Dopo la canzone è uscito, buoni amici gli hanno detto che era un termine reale e che le loro nuove famiglie di Londra di immigrati portoghese e pescatore tedesco erano stati Swamp Yankees.

Quando Jason Morse è stato chiesto perché aveva chiamato la sua nuova società alimentare Swamp Yankee Products, ha detto che era un ‘gioco da ragazzi.’

“La mia famiglia risale a John Moss, uno dei firmatari dell’originale New Haven Colony charter”, ha detto. “Da qualche parte lungo la linea, Moss è diventato Morse in un censimento del 1800, ma è la stessa famiglia. Era un illustre giurista e avvocato.”

Mentre riconosce che ci sono diverse versioni di dove il termine ha avuto origine, ha detto, ” Senza entrare nel dibattito, usiamo il termine perché incarniamo molte delle qualità che ci si aspetterebbe da una famiglia la cui storia può essere fatta risalire alle prime colonie del New England.”

Oggi, Jason Morse sta piantando peperoni nella zona di New Haven per fare gustose salse e Bloody Mary Mix in vendita in tutto il paese.

Il Rotary Club di Chariho, RI, ha sponsorizzato il festival Swamp Yankee Days ad Ashaway, RI, lungo il confine del Connecticut ogni autunno per molti anni. Auto d’epoca, concorsi di beneficenza, elezione di Mr. e Mrs. Swamp Yankee, e tipi specifici di cibo e musica attirano folle per aiutare artigiani, venditori e organizzazioni della comunità celebrano ‘I bei vecchi tempi.’

Legato alla teoria dell’autosufficienza e dell’economia sposata dai Swampuhs è la Swamp Yankee Clothesline Company di Wakefield, RI. James King possiede la società che produce pali clothesline da prodotti riciclati, poi vende i kit per incoraggiare le persone a ridurre il consumo di energia da appendere i vestiti al di fuori.

“Penso che uno Yankee palude direbbe, ‘perché sprecare i vostri soldi per l’elettricità quando la vecchia maniera funziona altrettanto bene’,” King ha detto.

Ha azzerato il termine perché molti membri della famiglia provengono dal Connecticut e dal Rhode Island. Attualmente vive a Wakefield e dice ‘ i boschi sono pieni di palude Yankees dove vivo.’

Anche se essere meno istruiti fa parte della descrizione di Swampuh, Peter Pegnam, nativo del Rhode Island che divenne giornalista e artista, non sarebbe d’accordo.

In una recente conversazione, ha detto: “Non sono sicuro che essere uno Swamp Yankee sia un diritto di nascita o una “abilità” che si può acquisire. Sono un discendente di Mayflower, attraverso una linea diretta che porta a John Alden, Priscilla Mullins e Miles Standish. Un’estate, quando ero al liceo, ho ottenuto un lavoro a Wickford frutti di mare, aiutando quahoggers scaricare e pesare le loro catture quotidiane. Quando il lavoro era finito, ci sedevamo sul molo. Parlavano avanti e indietro, riempiendomi la testa con una filosofia di vita che non viene insegnata in nessuna università.

” Erano, sono venuto per imparare, il vero articolo-Swamp Yankees. Abitavano un mondo in bianco e nero. Non sofisticato? Puoi scommetterci. Testardo, indipendente e privo di grazie sociali? Sì di nuovo, e orgoglioso di questo. Frugale? Non solo perché dovevano esserlo, ma perché sembrava giusto. Duro? Avete mai provato shell-pesca in inverno? Ho incontrato più saggezza sulle banchine del Wickford Shellfish che in qualsiasi classe in cui sia mai stato.”

Peter è l’autore di “From Swamp Yankee to Desert Rat: A Hodgepodge Memoir” e ora vive in Arizona.

Sembra che indipendentemente da dove lungo la costa viene usato il termine, ognuno sembra avere la propria comprensione di cosa sia. E, anche se possono differire un po’, ognuno, come si suol dire, ‘ conosce uno quando vedono uno.’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.