Nell’episodio di questa settimana di Serving Up Science, lo scrittore scientifico Sheril Kirshenbaum e Karel Vega di WKAR discutono le ripercussioni del latte swill durante gli 1850.

Ascolta
Ascolto…

/

6:00

Quando si dà un’occhiata alla produzione di prodotti alimentari freschi e come finiscono nei negozi di alimentari, è davvero una meraviglia moderna.

Non stiamo dicendo che la FDA è perfetta, ma prima della sua introduzione, alcune pratiche piuttosto pericolose stavano avvenendo nell’industria alimentare.

Prendi un semplice fiocco come il latte, che la maggior parte delle persone dà per scontato. C’è stato un tempo in cui il latte poteva farti davvero male. La mancanza di un’adeguata applicazione della sicurezza alimentare ha portato alla morte di molte persone, specialmente bambini.

E prima una parola di avvertimento: questa storia contiene resoconti di crudeltà sugli animali che potrebbero disturbare alcuni ascoltatori.

Un fumetto editoriale di Harper’s Weekly descrive le conseguenze mortali del latte di brina. ((17 agosto 1878 / HathiTrust))
Credito HathiTrust / Smithsonian.com

Cominciamo da New York. Era il 1858. I newyorkesi bevevano latte, ma quel latte non faceva bene al corpo di nessuno.Secondo il New York Times, migliaia di bambini si ammalarono.

Il “latte” stesso sembrava perfetto. È stato commercializzato come sano e puro. Ma non si può giudicare un libro dalla sua copertina or o un bicchiere di latte dal suo colore.

Ricordate, questo è stato più di 160 anni fa, quando il governo non stava regolando la nostra fornitura di cibo a sufficienza.

Il famigerato scandalo “swill milk” persistette nella Grande Mela per diversi decenni durante il 19secolo. Diversi fattori hanno contribuito al problema, ma il più notevole tra questi era l’avidità.

New York era un luogo affollato e vivace – lo è ancora dopo tutto – ma prima della refrigerazione era difficile mantenere abbastanza latte per soddisfare la crescente domanda.

Curiosamente, nel 1853 circa 90.000 litri di latte vaccino arrivavano presumibilmente in città ogni giorno, eppure in qualche modo 120.000 litri uscivano per la consegna. Questa è una matematica confusa. Cosa ha rappresentato i 30.000 litri in più?

I caseifici di New York aggiungevano acqua per diluire il loro latte in modo da poter vendere di più, seguiti da agenti come la farina per addensare il prodotto. Ci sono anche resoconti di cervelli di mucca aggiunti al latte per dare al “latte” un aspetto più naturale e un top cremoso.

Poi c’era il latte swill.

Le mucche erano legate in stalle affollate vicino alle distillerie della città e nutrivano il mosto alcolico caldo lasciato dalla produzione di whisky. Come potete immaginare, questa non era una grande dieta per questi animali e sono stati tenuti in condizioni piuttosto orribili con piaghe aperte, e talvolta erano in piedi nei loro rifiuti.

Le mucche si ammalerebbero molto a causa di una dieta alcolica. Questo era chiaro abuso di animali. I loro denti marcirono e fu riferito che alcune delle loro code caddero. Anche se le loro mammelle potrebbero essere coperte di ulcere, sarebbero comunque munte, producendo una sostanza sporca e bluastra che non assomigliava al latte.

Ma ciò non ha impedito ai lattai di portare sul mercato questo cosiddetto “latte di brina”.

Mentre non sembrava esattamente come dovrebbe, si avvicinò con una soluzione rapida. Secondo il New York Times, gesso di Parigi e melassa è stato aggiunto per cambiare il colore, e amido e uova sono stati utilizzati per addensarlo. Hanno chiamato il loro prodotto Orange County Milk.Il New York Timeswould in seguito attribuire la morte di migliaia di bambini a brodare il latte.

E non è stato per caso. Per decenni, gli uomini responsabili sapevano che il loro latte non era sicuro, ma ciò non impediva loro di venderlo per un profitto.

Nel 1842, Robert Hartley, un crociato della temperanza, avvertì che il latte della città poteva essere contaminato in modo catastrofico. E nel decennio successivo, i giornali continuarono a scrivere dei problemi con i caseifici delle distillerie, chiedendo la loro chiusura.

Nel 1858, Tammany Hall, la macchina politica democratica che un tempo dominava la politica di New York, inviò l’assessore Michael Tuomey a West 16thStreet per esaminare un sospetto caseificio di latte.

Ma Tuomey non era esattamente un personaggio di True Detective. Bevve un bicchiere o due di whisky con il lattaio e concluse che il latte di brina era buono per i bambini come il latte normale. Ha aggiunto che chiunque si rifiutasse di berlo aveva semplicemente un ” pregiudizio.”

Il latte swill non era solo pericoloso, era mortale. Ma i casari di New York volevano diventare ricchi e non venivano penalizzati per le loro pratiche crudeli e malvagie.

Questa storia non ha esattamente un lieto fine dato che migliaia di bambini sono morti, ma per fortuna, le norme sulla sicurezza alimentare alla fine hanno richiesto a New York di ripulire il suo latte. Nuove leggi alimentari e l’applicazione hanno contribuito a migliorare la situazione, con una spinta gigante dai metodi di pastorizzazione, refrigerazione, e il passaggio del Food and Drug Act nel 1906 – mezzo secolo dopo il peggiore degli anni del latte swill.

Che è una buona occasione per ricordare agli ascoltatori che non è sicuro bere latte crudo, nonostante sia una tendenza popolare. Latte crudo significa latte di mucche, pecore e capre — o qualsiasi altro animale — che non è stato pastorizzato per uccidere i batteri nocivi e può trasportare microrganismi pericolosi come Salmonella, E. coli, Listeria e altri che causano malattie di origine alimentare. È quello che in genere chiamiamo ” intossicazione alimentare.”

Quindi, nonostante il suo aumento di popolarità, il” latte crudo ” può ospitare microrganismi pericolosi che possono comportare gravi rischi per la salute.Abbiamo parlato di sicurezza alimentare negli episodi precedenti, e mentre nessun sistema è perfetto, le leggi e le pratiche nazionali hanno certamente fatto molta strada.

Servire la scienza è prodotto in associazione con [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.