Nel Madagascar sud-occidentale, tra foreste spinose e capanne di legno, vive un geco dai colori triking: Standing’s Day Gecko (Phelsuma standingi). Chi visita la zona secca e calda tra Morombe, Toliara (Tuléar francese) e il parco nazionale Isalo, prima o poi incontrerà questo bellissimo rettile. Originariamente vive in foreste secche e spinose, ma oggi – contrariamente a molti altri rapporti obsoleti – può essere trovato spesso in capanne di legno e case di pietra. Su quest’ultimo sono più facili da trovare perché i gechi vivono in alberi ad alto fusto come vecchi tamarindi e sterkulia piante in natura e sono spesso difficili da individuare dal basso nonostante la loro colorazione cospicua.

Eier eines Standings Taggecko
EggsS of a Standing’s day gecko

Fu solo nel 1913 che il colorato geco, noto da tempo ai malgasci, fu descritto dai due zoologi britannici Paul Ashyford Methuen e John Hewitt. Due anni prima, i due avevano intrapreso una spedizione di sette mesi in Madagascar e conservato diversi esemplari della specie-principalmente animali giovani in termini di dimensioni. Hanno chiamato la loro scoperta dopo Herbert F. Standing, un paleontologo e amico missionario da Antananarivo. Il geco diurno di Standing è uno dei Phelsuma più grandi del Madagascar oggi, e può raggiungere lunghezze del corpo impressionanti fino a 26 cm – alcuni esemplari eccezionali diventano ancora più grandi.

Da dicembre a marzo la stagione delle piogge dura nell’area di distribuzione dei gechi diurni in piedi. I gechi poi mostrano i loro colori più belli con verde brillante, testa marmorizzata nera e coda azzurra. La parte inferiore rimane sempre grigio-bianca. Ora è il momento migliore per accoppiarsi – è il momento più ricco dell’anno. Principalmente gli insetti sono nel menu dei gechi diurni in piedi. Essi partcicularly come piccole falene, mosche e zanzare, e strappare gli insetti abilmente dall’aria. Ma i gechi diurni in piedi occasionalmente non si fermano ai gechi più piccoli – nella lunga stagione secca, in cui non piove quasi mai e solo le gocce di rugiada al mattino forniscono ristoro, dovranno attingere alle loro riserve di grasso. Sappiamo da gechi di altri giorni che a loro piace sgranocchiare il dolce nettare di vari alberi. Si può presumere che i gechi diurni in piedi usino anche frutti caduti o nettare durante la breve stagione delle piogge, ma raramente si osserva.

Junger Standings Taggecko
Geco diurno di mezza età

Dopo un accoppiamento riuscito ci vogliono circa sei settimane fino a quando la femmina depone due uova rotonde, bianche in assi di foglie scure. Una femmina può produrre fino a 12 uova a stagione. Dopo circa due mesi i giovani gechi schiudono e sono lunghi solo pochi centimetri. Essi mostrano un abito di colore diverso rispetto ai loro genitori con regolari strisce di tigre su verde brillante. Si ritiene che questo disegno li protegga dagli animali adulti della propria specie e dalla loro fame. La colorazione cospicua dei giovani si perde all’età di otto-dieci mesi, tuttavia, i gechi sono sessualmente maturi solo con appena due anni.

Da oltre 10 anni non esistono quote di esportazione per Phelsuma standingi ai sensi della Convenzione di Washington sulla diversità biologica. Mentre innumerevoli animali sono stati esportati per il commercio nel 1990, terraristica oggi andare d’accordo con la prole dei gechi del giorno in piedi. Gli animali non solo sono molto popolari per i loro colori e la loro natura amichevole, ma possono anche essere tenuti e allevati abbastanza facilmente. I gechi diurni in piedi possono raggiungere un’età di oltre 20 anni. Tuttavia, rimane un grosso problema: le popolazioni dei gechi stanno diminuendo. Predatori di prede come uccelli o serpenti giocano solo un piccolo ruolo in questo, la frammentazione e l’ampia perdita di habitat sono decisivi. Come molti altri rettili, il geco del giorno di Standing deve far fronte a foreste disboscate, mandrie di zebù al pascolo e insediamenti umani in continua espansione. La specie è ora elencata come in pericolo nella lista rossa IUCN. Quanti animali esistono ancora in realtà è sconosciuto.

Se volete trovare alcuni di loro all’aria aperta o direttamente al proprio bungalow vacanza, si dovrebbe dare un’occhiata in giro in primavera nel Parco Nazionale Zombitse-Vohibasia e nord di Toliara nei numerosi piccoli villaggi costieri come Ifaty-Mangily, tra cui riserva Reniala. Alla fine della stagione delle piogge puoi ancora trovare molti di questi bellissimi gechi qui, e puoi guardarli in pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.