SAN DIEGO, Negli anni prima della COVID-19 pandemia, il movimento di San Diego High School baseball diamante pieno di tende con i veterani, cercando di ottenere un sonno della buona notte. In quei giorni, il Veterans Village di San Diego è stato in grado di fornire servizi fisici come, tagli di capelli cura degli occhi e la pulizia dei denti. Ma attraverso tutte le difficoltà, Stand Down San Diego è stato in grado di andare avanti con il loro evento.

Caricamento …

“Il processo è stato complicato, ma vale ogni secondo”, ha detto il regista di Stand Down Darcy Pavich. “Abbiamo fornito un ambiente perfettamente sicuro per le persone a non raccogliere, ma per ottenere risorse.”

Ha detto che nonostante l’evento sia limitato rispetto agli anni precedenti, i veterani di San Diego apprezzano ancora molto essere connessi con le risorse di cui hanno bisogno per rimettersi in piedi.

“La prima cosa che vediamo è la gratitudine”, ha detto. “Solo il sorriso sui loro volti che qualcuno era lì per salutarli, per accompagnarli attraverso in modo che potessero trovare i servizi di cui hanno bisogno, la loro gratitudine, i loro sorrisi.”

La pandemia è stata particolarmente difficile per i veterani, un gruppo che statisticamente ha un più alto tasso di tossicodipendenza e suicidio. Anche i senzatetto sono un problema importante, ha detto Pavich, con tra il 9 e il 12% della popolazione senzatetto di San Diego che è veterana.

“Così tanti dei miei amici si stanno suicidando, tornando alle loro dipendenze”, ha detto l’ex Marine Michael Reed, che era volontario all’evento.

“Dobbiamo fare di più per i nostri veterani”, ha detto Reed.

Soprattutto, sono eventi come questi con servizi che possono aiutare i veterani a calciare le dipendenze, trovare un alloggio e ottenere un impiego che può fornire un vero cambiamento per gli eroi americani.

“È difficile descrivere solo guardando qualcuno cambiare la propria vita”, ha detto Pavich. “guardando un miracolo che si svolge che forse non abbiamo davvero partecipato, ma abbiamo dato il terreno per questo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.